progetti europei

  • Stampa

    

    “L’Associazione Carinese Speranza” e i Progetti Europei

Dal 24 al 27 ottobre quattro attivi membri dell’Associazione Carinese Speranza, il Prof.G. Finocchiaro, la Dott. R. Picone e le Sig.re M. Spinelli e L. Amato, si sono recati a Suhl , Germania per partecipare al terzo meeting relativo al progetto Grundtvig  “3rd Millenium Family-Generation”. Il progetto si trova già al suo secondo anno di attività e tanto di quanto programmato in sede progettuale, è stato svolto.

Le attività svoltesi durante il primo anno, hanno rilevato come i  legami intergenerazionali che uniscono la famiglia e ne  trasmettono  i valori,  richiedono uno sforzo  continuo da parte delle tre generazioni. Al fine di sostenere e rinnovarli,  è necessario un impegno continuo da parte delle tre generazioni che coesistono nelle famiglie.

Obiettivo finale del progetto è quello di stabilire relazioni più soddisfacenti e basate sul rispetto tra le diverse fasi del ciclo della vita, così da creare un clima familiare soddisfacente in cui l’uno capisca l’altro senza giudicarlo o discriminarlo. La realizzazione del suddetto obiettivo è quanto mai difficile e complesso nelle famiglie in cui è presente un figlio diversabile.

A Suhl  durante il meeting si sono definite le successive linee d’intervento e si sono programmati due  incontri con il target group al fine di attivare un dialogo intergenerazionale sui valori di ieri e di oggi. I workshops si svolgeranno tra  novembre e gennaio e metteranno a confronto nonni, genitori e figli. Come sempre le iniziative, saranno ampiamente pubblicizzate al fine di coinvolgere la comunità locale.